Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto


Non sai da dove cominciare?

Inizia da qui:

Descrizione

Il vitigno Bellone, di origini antichissime e diffuso già in epoca romana, è citato da Plinio come "uva pantastica". È presente nell'area che va dai Castelli Romani ai Monti Lepini, sino alle propaggini verso il mare. Nasce alle spalle di Anzio da un vecchio vigneto franco di piede (viti senza portainnesto), dove la filossera non è riuscita a diffondersi. L'età delle viti di oltre 60 anni, l'influenza diretta del mare, i terreni marini, fanno sì che questa piccola zona sia unica per la produzione del Bellone.
Si può parlare di uno specifico Terroir, ovvero di una perfetta simbiosi fra VITIGNO – SUOLO – CLIMA -TRADIZIONE, veri cardini per la produzione di un grande vino.

 La vinificazione avviene in due fasi: la macerazione sulle bucce per favorire l'estrazione degli aromi, che restituiscono così le caratteristiche pedoclimatiche del territorio anziate, e la fermentazione spontanea con lieviti indigeni, che si protrae per circa 10-12 giorni ad una temperatura di 18-20°C.

Il vino presenta un colore giallo intenso con riflessi dorati. Al naso è solare con sentori di frutta esotica ben matura, come mango e papaya, contrapposti ad una consistente acidità che rende questo vino idoneo a lunghi affinamenti in bottiglia. In bocca risulta molto ampio, ricco e persistente, con leggere sfumature floreali e speziate. Si distingue per la sua pronunciata sapidità e mineralità. Retrogusto molto lungo e persistente.

L'Anthium si sposa perfettamente con la tipica minestra di Sgavajone, piatto dei pescatori di Anzio a base di pesce autoctono.

Anthium Bellone di Anzio 2021 - Casale del Giglio

Prezzo di listino €12,50 EUR
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse.
Spedizione veloce
Pagamenti sicuri
Safe Packaging

Perché sceglierlo

Cosa bevi - Con profumi esotici e sapidità minerale, questo vino è un autentico esempio del terroir unico del territorio laziale.

Va benissimo con - Si sposa perfettamente con la tipica minestra di Sgavajone, piatto dei pescatori di Anzio a base di pesce autoctono.

Quando - Perfetto da gustare in un pranzo di mare o per un'occasione speciale

Denominazione - Lazio IGP

Annata - 2020

Vitigno - Bellone

Regione - Lazio

Grado alcolico - 14 °/VOL

Temperatura di servizio - 10-12 ° C

Descrizione

Il vitigno Bellone, di origini antichissime e diffuso già in epoca romana, è citato da Plinio come "uva pantastica". È presente nell'area che va dai Castelli Romani ai Monti Lepini, sino alle propaggini verso il mare. Nasce alle spalle di Anzio da un vecchio vigneto franco di piede (viti senza portainnesto), dove la filossera non è riuscita a diffondersi. L'età delle viti di oltre 60 anni, l'influenza diretta del mare, i terreni marini, fanno sì che questa piccola zona sia unica per la produzione del Bellone.
Si può parlare di uno specifico Terroir, ovvero di una perfetta simbiosi fra VITIGNO – SUOLO – CLIMA -TRADIZIONE, veri cardini per la produzione di un grande vino.

 La vinificazione avviene in due fasi: la macerazione sulle bucce per favorire l'estrazione degli aromi, che restituiscono così le caratteristiche pedoclimatiche del territorio anziate, e la fermentazione spontanea con lieviti indigeni, che si protrae per circa 10-12 giorni ad una temperatura di 18-20°C.

Il vino presenta un colore giallo intenso con riflessi dorati. Al naso è solare con sentori di frutta esotica ben matura, come mango e papaya, contrapposti ad una consistente acidità che rende questo vino idoneo a lunghi affinamenti in bottiglia. In bocca risulta molto ampio, ricco e persistente, con leggere sfumature floreali e speziate. Si distingue per la sua pronunciata sapidità e mineralità. Retrogusto molto lungo e persistente.

L'Anthium si sposa perfettamente con la tipica minestra di Sgavajone, piatto dei pescatori di Anzio a base di pesce autoctono.

Casale del Giglio

Altre etichette

Altri:

Altro nella stessa regione

Lazio

Casale del Giglio

Casale del Giglio è stata fondata nel 1967 dal Dott. Berardino Santarelli, originario di Amatrice, e si trova nell’Agro Pontino in località Le Ferriere, Comune di Aprilia, in provincia di Latina, circa 50 km a sud di Roma.

Questo territorio, rappresentava, rispetto ad altre zone del Lazio e di altre Regioni d’Italia, un ambiente tutto da esplorare dal punto di vista vitivinicolo.
Per questa ragione nel 1985 si diede vita al progetto di ricerca e sviluppo “Casale del Giglio”, autorizzato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio.

Recensioni

Spedizione a impatto zero con Shopify Planet
Spedizione a impatto zero per tutti gli ordini